Moto Perpetuo

Terapia

terapia dell'Alzheimer
  TERAPIA DELL’ALZHEIMER

Ancora non esiste una terapia dell’Alzheimer specifica che possa fermare o far regredire i sintomi della malattia. Negli ultimi anni sono stati utilizzati dei farmaci inibitori della colinesterasi, ovvero l’enzima che distrugge l’acetilcolina, sostanza carente nell’Alzheimer. I risultati sono confortanti sebbene consistenti in un rallentamento della progressione della terapia. In Italia vengono concessi gratuitamente per i pazienti che possiedono i requisiti per essere inseriti nel progetto Cronos e sono il donepezil, larivastigmina e la galantamina. E’ in commercio anche la memantina che funziona con meccanismo differente e trova indicazione anche nelle forme avanzate di Alzheimer e nelle demenze vascolari. E’ stato tentato anche l’utilizzo di un vaccino ma la sperimentazione, che forse riprenderà a breve, è stata interrotta per problemi inerenti il prodotto stesso. Altri farmaci che trovano impiego nell’Alzheimer sono alcuni neurolettici atipici ed alcuni antiepilettici. Il loro utilizzo trova applicazione nella gestione dei problemi comportamentali.

Terapie Non Farmacologiche.

Accanto ai farmaci spesso vengono proposte terapie non farmacologiche che si prefiggono lo scopo di preservare, potenziare, sviluppare quelle competenze carenti nel paziente Alzheimer. Dalla ROT alla musicoterapica, dalla danza agli esercizi di rilassamento ancora non è ben chiaro il loro effettivo beneficio sebbene vengano spesso riferiti dei giovamenti da parte dei familiari