Moto Perpetuo

Amorevoli cure

Su Repubblica (link) un articolo sull’assistenza ad una persona affetta da Alzheimer.

“Per strappare mia moglie all’Alzheimer, ogni giorno le racconto la nostra vita”

Dopo 55 anni di matrimonio, lei non lo ha riconosciuto più. Giovanni, 90enne, ha deciso di reagire mettendo per iscritto la loro storia d’amore. “La leggo ad Alberta ogni mattina perché anche lei possa ricordare”

UDINE – Sua moglie dopo 55 anni di amore e matrimonio non lo riconosce più, guarda i loro figli come sconosciuti.  L’Alzheimer ha inghiottito volti, nomi, giorni felici. E così Giovanni, questo il nome di fantasia scelto per raccontare una storia d’amore con pudore e riservatezza sulle pagine del “Messaggero Veneto”, ha cominciato a scrivere la loro storia. A mettere nero su bianco i momenti più belli della loro vita insieme tra difficoltà, i giorni duri e quelli allegri, l’arrivo di figli e nipoti. E ogni sera legge ad Alberta qualche pagina, le mostra le fotografie di un’esistenza comune, e negli occhi di lei si accende per qualche istante un barlume. Sembra riconoscere l’uomo che ha sposato, che le porta ancora il caffè a letto ogni mattina, “perché lei ama così”. Il militare in pensione che stira ancora le camicie per la sua bella di 92 anni.

Giovanni un po’ come Noah/Ryan Gosling, che nel film “Le pagine della nostra vita” tutti i giorni racconta all’amata moglie consumata dall’Alzheimer la loro storia, per rivedere nei suoi occhi l’amore (Noah anziano nel film è interpretato da James Garner). Per aiutarla a ritrovare i ricordi perduti, proprio come accade a 150mila persone ogni anno in italia, 12mila solo in Friuli Venezia Giulia i nuovi casi, scrive il Messaggero Veneto. E proprio come Ryan, Giovanni  riprende ogni mattina il dialogo interrotto con la moglie, perché ogni giorno bisogna ricominciare, ripercorrere momenti di vita, ricordarle chi è lei e chi sei tu. Per non sentirsi dire, mentre lavi i piatti la sera, “Chi ti ha fatto entrare? Non ti conosco”, dopo 55 anni di matrimonio, figli e nipoti.

 

About 

0 Commenti

Lascia una Risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *